europa
  • Italiano
  • Deutsch
  • English

Scopri la Storia

Scopri l'origine delle Aquae Patavinae e la storia del paesaggio termale euganeo...

 

foto43 cavalli santuario fig3 6203950232_858d5186a8_b ca4-2

Scheda sito


Deposito votivo in località Feriole
Abano Terme, V – III secolo a.C. (età del Ferro)

In località Feriole presso Abano Terme, in date non sempre note ma comprese tra il XIX e l’inizio del XX secolo, si rinvenne un gruppo di oggetti inquadrabili tra il V e il III secolo a.C. (tarda età del Ferro); tra di essi una statuina di bronzo che rappresenta una “madre con bambino” e una fibula, anch’essa di bronzo.
Le caratteristiche degli oggetti rinvenuti – in particolare la statuina – fanno pensare alla presenza di un piccolo centro di culto, nel cui ambito gli oggetti stessi svolsero un ruolo all’interno delle cerimonie religiose e nelle offerte sacre.


Storia degli Studi

Gli oggetti sono entrati a far parte della collezione dei Musei Civici agli Eremitani di Padova tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo, ma non vi sono notizie sul contesto e sulla data precisa del rinvenimento.


Descrizione

Preistoria e Protostoria

In località Feriole presso Abano Terme, in data imprecisata ma anteriore alla fine del XIX secolo, si rinvennero un gruppo di oggetti inquadrabili tra il V e il III secolo a.C. (tarda età del Ferro), tra cui una statuina di bronzo che rappresenta una “madre con bambino” e una fibula, anch’essa di bronzo.
Le caratteristiche degli oggetti rinvenuti – in particolare la statuina – fanno pensare alla presenza di un piccolo centro di culto, nel cui ambito gli oggetti stessi svolsero un ruolo all’interno delle cerimonie religiose e nelle offerte sacre.

 

Cronologia

V – III secolo a.C. (età del Ferro)

 

Contesto geografico ed urbanistico

Gli oggetti provengono località Feriole, posta al confine tra i comuni di Abano Terme e Teolo.

 

Bibliografia

Bronzi antichi del Museo Archeologico di Padova , a cura di G. Zampieri, B. Lavarone, Roma 2001, pp. 134, n. 222.

 
 

Accesso al sito
Non visitabile.

Archivio Materiali

Provenienza: Abano Terme, località Feriole
Cronologia: V-IV secolo a.C.


Descrizione
Statuina in bronzo a fusione piena, alta 7,4 cm. Raffigura rozzamente una “madre con bambino”, stretto tra le braccia. La figura femminile indossa un lungo manto che ne copre anche il capo. I tratti somatici sono appena accennati e limitati a un grande naso del tipo comunemente definito “a becco di civetta”. Figure femminili con queste caratteristiche stilistiche sono tipiche del territorio padovano e dell’area costiera adriatica fino alla Romagna.
La statuina fu scoperta nel 1907 in occasione di lavori agricoli.

Funzione
La statuina aveva probabilmente funzione religiosa, come ex-voto o come rappresentazione di divinità o di offerenti.


Luogo di Conservazione: Musei Civici agli Eremitani – Padova
Provenienza: Abano Terme, località Feriole
Cronologia: 300-250 a.C.


Descrizione
Fibula di bronzo di tipologia celtica, databile al periodo dell’età del Ferro e più precisamente alla corrente culturale detta “La Tène Antico” (300-250 a.C.), caratteristica delle aree etnicamente celtiche. All’ambito celtico rimanda in particolare il dettaglio della parte terminale della fibula, volta all’indietro e saldata all’arco. La molla e l’ago di chiusura (ardiglione) non sono conservati.

Funzione
La fibula era una spilla e veniva comunemente usata per chiudere il mantello o la veste sulla spalla. Si rinviene di frequente fra gli oggetti offerti nei santuari; in questi casi, con ogni probabilità, le fibule sono quel che si conserva fino a noi di rituali di offerta, ben attestati in tutto il mondo antico, che prevedevano il dono alle divinità di vesti e tessuti.


Luogo di Conservazione: Musei Civici agli Eremitani – Padova