europa
  • Italiano
  • Deutsch
  • English

Scopri la Storia

Scopri l'origine delle Aquae Patavinae e la storia del paesaggio termale euganeo...

 

19544999 HTN_restauro_07 P1040790 immagine4 hpim5933 pi_seqbreve_06

Scheda cartografica n°5

Anthon von Zach, KRIEGSKARTE. CARTA MILITARE TOPOGRAFICO-GEOMETRICA DEL DUCATO DI VENEZIA (TOPOGRAPHISCH-GEOMETRICHE KRIEGSKARTE VON DEM HERZOGTHUMS VENDIG), 1798 – 1805

Disegno a penna ed acquarello su carta – scala 1:28.000 – Kriegs Archiv Wien, BVIIa 144 ,Sez. XI – 17

Dopo la firma del trattato di Campoformido (1797), i domini veneziani passarono all’Impero asburgico e lo stato maggiore dell’esercito decise di affidare al generale Anton von Zach la direzione per la realizzazione di una carta topografica su vasta scala a scopi militari. Il lavoro di rilievo venne svolto tra il 1798 e il 1805 e il risultato finale fu la redazione di una minuziosa e vasta carta topografica, la “Kriegskarte”, ovvero la carta di guerra dell’Impero austriaco.
Il documento consiste in 120 tavolette in scala 1:28.800 nelle quali sono rappresentati gli elementi fisici e la toponomastica dei territori veneto e friulano dalla sinistra del fiume Adige ai confini friulani con l’Impero. Alla carta sono allegate 992 carte manoscritte delle “descrizioni militari” dalle quali si ricavano numerose notizie sullo stile di vita, l’economia, le condizioni della popolazione dei territori rilevati nei primissimi anni del XIX secolo. L’analisi della carta permette di conoscere nel dettaglio la geografia e l’idrografia dei territori rilevati nel momento storico di passaggio dallo Stato veneziano al dominio asburgico. La funzione militare delle carte fa sì che esse diano dettagliatissime notizie fondamentali per lo studio del territorio prima delle grandi trasformazioni di XIX e XX secolo.

La più recente riproduzione della “Kriegskarte” si trova in: Kriegskarte, 1798-1805. Il Ducato di Venezia nella carta di Anton von Zach/Das Herzogtum Venedig auf der Karte Antons von Zach a cura di Massimo Rossi, Fondazione Benetton Studi Ricerche-Grafiche V. Bernardi (in collaborazione con Österreichisches Staatsarchiv Kriegsarchiv, Vienna) Treviso-Pieve di Soligo 2005.