europa
  • Italiano
  • Deutsch
  • English

Scopri la Storia

Scopri l'origine delle Aquae Patavinae e la storia del paesaggio termale euganeo...

 

fig15 vanoG immagine2 figura8b cornice CNR_viaScavi_03

Scheda cartografica n°6

CATASTO NAPOLEONICO – MAPPA DEL TERRITORIO DI SAN PIETRO MONTAGNONE, DIPARTIMENTO DEL BRENTA, anno 1810

Disegno a china acquerellato su carta – n.2: mm 1330 x 2790 – ASVe, Comune censuario di San Pietro Montagnone (Montegrotto Terme). Censo stabile, Mappe Napoleoniche, mappa n. 202

Con il catasto napoleonico, strumento elaborato dal governo francese a fini fiscali, si ha una prima e dettagliata rappresentazione dell’assetto del territorio, basata su un preciso rilevamento effettuato con vaste e accurate campagne di misurazione, e con un disegno eseguito secondo scale ufficialmente riconosciute.
La mappa napoleonica del comune censuario di S. Pietro Montagnone è composta di due porzioni e rappresenta con fedeltà l’intera superficie censibile del comune: i numeri indicano le particelle catastali, le lettere dell’alfabeto gli edifici di culto e i cimiteri.
Alla mappa è allegato il “sommarione”, un registro in cui per ciascuna particella, richiamando i numeri riportati nella mappa, si annotano nome della località o toponimo, proprietario, qualità del bene (prato, coltivo, boschivo, edificio, ecc.), estensione in pertiche censuarie (1 pertica censuaria = 1000 mq).
Le mappe del catasto napoleonico costituiscono un prezioso strumento di studio dal momento che rappresentano il territorio all’indomani del dominio veneziano e prima delle profondi trasformazioni del XX secolo.

La riproduzione della mappa sottostante è stata eseguita dalla Sezione di fotoriproduzione dell’Archivio di Stato di Venezia ed è stata pubblicata con atto di concessione n. 51/2013 e Prot. n. 5802 del 01.08.2014.
La riproduzione dell’immagine è vietata.