europa

Scopri la Storia

Scopri l'origine delle Aquae Patavinae e la storia del paesaggio termale euganeo...

 

fig9 foto3 P1040829 immagine5 vaso1 P1040698

La documentazione scritta[:]

Lo studio della religione romana tramite la documentazione scritta

Di tale religiosità possediamo dati desumibili dalla documentazione scritta (letteraria ed epigrafica) e da quella archeologica, quest'ultima costituita prevalentemente da manufatti sporadici, che pure offrono elementi interessanti per comprendere la complessità di questo “sistema” simbolico antico. Utili spunti vengono infine dalle tradizioni post-antiche sedimentate in queste località. Da un punto di vista cultuale, in questi luoghi sono attestate alcune divinità dalle evidenti caratteristiche sananti: spiccano Gerione, noto in area euganea per le sue capacità oracolari, Apono, divinità il cui nome potrebbe rinviare a una fonte sacralizzata, e Apollo, che con la romanizzazione sembra affiancarsi o sostituire Aponus. Sono documentati infine oggetti votivi e/o iscrizioni riferiti a Giove, a Mercurio, a Iside, a Vulcano e forse a Fortuna, tutte divinità che documentano, come in altri siti termali italici, la molteplicità e la complessità delle forme di venerazione in questo particolare contesto termominerale. Infine, da un punto di vista mitologico le fonti letterarie ricordano il passaggio in questi territori di Eracle durante il suo ritorno dalle terre nell'estremo Occidente, e secondo alcuni studi è ancora qui, in un luogo caratterizzato da un odore forte e persistente, che cadde Fetonte nella sua corsa sul carro del Sole.