europa

Scopri la Storia

Scopri l'origine delle Aquae Patavinae e la storia del paesaggio termale euganeo...

 

pannello_9_03 viaScavi_ColliEug2005p115 HTN_PinoPianta_aprile2011_01 7-via-Scavi-d-modificato_def_leggero_ok H_pano_40 foto12

Le fonti letterarie

Scrittori latini di ogni tempo, fra il primo Impero e la tarda Antichità, hanno rivolto la loro attenzione al territorio delle Terme Euganee, dedicando versi eleganti e stupefatte descrizioni a questo lembo di terra dalla natura così speciale. Fonti d’acqua caldissima e soffioni di vapore solforoso, infatti, non rendono sterili le pendici dei rilievi e la campagna che si distende fra di essi, ma come per prodigio alimentano una vegetazione verdeggiante e rigogliosa. Proprio le condizioni geologiche dell’area costituiscono l’elemento principale che desta l’interesse degli scienziati e si offre all’adorazione incredula e timorosa della gente comune, che ne sfrutta in maniera crescente i vantaggi di carattere medico ed economico. Col passare dei secoli, poi, quando sembra venir meno la stabile rete di infrastrutture costruite a trarre profitto della risorsa termale, al rinnovato stupore per la natura che manifesta la sua potenza primordiale sembra unirsi un velo di rimpianto per lo splendore perduto degli edifici ormai in rovina e l’apparente impossibilità di continuare a giovarsi dei doni che generosamente Apono elargisce agli uomini.