Scopri la Storia

Scopri l'origine delle Aquae Patavinae e la storia del paesaggio termale euganeo...

 

HTN_restauro_10 P1040791 fig17 figura8a P1040792 foto15

Scheda sito


Deposito votivo presso il Kursaal
Abano Terme, III – I secolo a.C. (età del Ferro)

Durante i lavori edili per la costruzione del “Kursaal” emersero diversi frammenti di vasi in ceramica.
Tutti i frammenti rinvenuti appartengono a tazze del tutto analoghe, per forma, a quelle tipiche del santuario tra Monte Castello e il Colle di San Pietro Montagnon. Tuttavia, al contrario delle tazze miniaturistiche di Montegrotto, quelle di Abano si caratterizzano per un insolito gigantismo che le rende comunque inadatte ai normali usi domestici, arrivando a toccare i 55 cm di diametro.
Pur in assenza di informazioni sul contesto, evidente è il carattere cultuale del deposito.


Storia degli Studi

I materiali del deposito votivo furono raccolti nel 1964 dai volontari della Società Archeologica Veneta.


Descrizione

Preistoria e Protostoria

Durante i lavori edili per la costruzione del “Kursaal” emersero diversi frammenti di vasi in ceramica.
Tutti i frammenti rinvenuti appartengono a tazze del tutto analoghe, per forma, a quelle tipiche del santuario tra Monte Castello e il Colle di San Pietro Montagnon. Tuttavia, al contrario delle tazze miniaturistiche di Montegrotto, quelle di Abano si caratterizzano per un insolito gigantismo che le rende comunque inadatte ai normali usi domestici, arrivando a toccare i 55 cm di diametro.
Pur in assenza di informazioni sul contesto, evidente è il carattere cultuale del deposito. La presenza di questi vasi suggerisce come anche l’area termale di Abano, analogamente a quella di Montegrotto, abbia con ogni probabilità ospitato cerimonie legate al culto delle acque e delle divinità che in esse dimoravano.

 

Cronologia

III – I secolo a.C. (età del Ferro)

 

Contesto geografico ed urbanistico

I reperti emersero durante lo scavo per la costruzione della Sala Convegni nota come “Kursaal”.

 

Bibliografia

Carta Archeologica del Veneto, Vol. III , a cura di L. Capuis, G. Leonardi, S. Pesavento Mattioli, G. Rosada, Modena 1992, pp. 72.
Maioli M. G., Un nuovo deposito rituale da Abano Terme, in Archeologia Veneta, I, 1978, pp. 79-86.

 
 

Accesso al sito
Non visitabile.

Archivio Materiali

Provenienza: Abano Terme, deposito votivo presso il Kursaal
Cronologia: III – I secolo a.C.


Descrizione
Frammenti di grandi tazze dalle eccezionali dimensioni; il diametro medio, 35 cm circa, non trova confronti in nessun altro contesto del Veneto.
In assenza di dati di scavo, risultano difficilmente databili. Evoluzione diretta dei tipi presenti già nei secoli precedenti, si attribuiscono alla tipologia nota come “ceramica grigia” per via della colorazione dell’impasto, e sembrano collocabili nel III – I secolo a.C.
Una conferma per la datazione proposta – successiva all’inizio del III secolo a. C. – viene dal confronto col santuario di Montegrotto, attivo dal VII fino appunto al IV-III secolo a. C: tra le migliaia di tazze rinvenute in quel santuario, infatti, solo una presenta l’impasto grigio caratteristico delle grandi tazze di Abano.

Funzione
Si ritiene che i vasi facessero parte di un deposito votivo.


Luogo di Conservazione: Soprintendenza per i Beni Archeologici del Veneto, depositi

[:]