Scopri la Storia

Scopri l'origine delle Aquae Patavinae e la storia del paesaggio termale euganeo...

 

abb5507 MG07_anfore_II_liv figura5 torre di berta P1040738 planimetriapalafitta

Scheda sito


Oggetti e possibile insediamento da località Fonteghe
Arquà Petrarca, VI – III secolo a.C. (età del Ferro)

Nel secondo dopoguerra, durante lo scavo di una torbiera in località Fonteghe presso Arquà Petrarca, emersero alcuni oggetti riferibili forse a un insediamento nell’area databile tra fine VI e III secolo a.C. (età del Ferro).


Storia degli Studi

I rinvenimenti archeologici risalgono al 1947, quando si scavava per l’estrazione della torba. I lavori, data la rilevanza assunta dalla torba nell’economia post-bellica, non furono però sorvegliati da personale specializzato, e i rinvenimenti non furono documentati. Le sole informazioni disponibili derivano quindi da pochi reperti privi di contesto consegnati dai cavatori ad Adolfo Callegari, allora direttore del Museo Nazionale Atestino di Este.


Descrizione

Preistoria e Protostoria

Gli scavi portarono alla luce una fibula “Certosa”, tipologia in uso tra fine VI e III secolo a.C. (età del Ferro). Allo stesso periodo sembra riferibile anche una scodella in ceramica, rinvenuta in un altro punto della piana. Questi recuperi sparsi testimoniano una frequentazione dell’area forse da riferirsi ad un insediamento posto sul Monte Bignago.
Sotto uno spesso strato di torba, a quasi tre metri di profondità, si rinvenne infine uno scheletro umano, forse un’antica sepoltura: la totale assenza di oggetti di corredo ne impedisce però la datazione.

 

Cronologia

Oggetti e insediamento: VI – III secolo a.C. (età del Ferro)

 

Contesto geografico ed urbanistico

I reperti provengono dalla bassa valle intorbata sottostante via Fonteghe, nell’omonima località presso Arquà Petrarca.

 

Bibliografia

Callegari A., Arquà Petrarca, in Notizie degli Scavi di Antichità, 1948, pp. 8-10.

 
 

Accesso al sito
Non visitabile.

[:]